Indietro  Pucci

EUR 150,00


Aggiungi al carrello  

Stagione/Numero:

 

Emilio Pucci (1914-1992) aveva un grande occhio per il colore, lo stile e il design.

Con questi talenti fu in grado di creare una casa di moda diversa da tutte.

Agli albori degli anni ’50 la sua boutique sull’isola di Capri forniva alle indolenti star in vacanza i famosi pantaloni Capri, sciarpe di seta e abiti.

Jacqueline Kennedy e Marilyn Monroe indossavano i suoi abiti e a metà degli anni ’60 la firma era sinonimo di un mondo dorato e di un jetset internazionale.

Oggi la maison rimane vibrante come sempre, personaggi quali Victoria Beckham, Elizabeth Hurley e Kyley Minogue vestono volentieri la griffe italiana. La storia di Pucci è una sorta di epica moderna che affonda le proprie radici nell’Italia del Rinascimento: il fondatore della maison il marchese Emilio Pucci di Barsento, era un aristocratico carismatico il cui lignaggio risaliva al quattordicesimo secolo.

Si tratta della storia di una evoluzione e di un successo: come una piccola ditta di famiglia sia passata da un piccolo negozio a una catena internazionale con 47 boutique. Infine è anche il racconto di di un’innovazione: Pucci è stato il primo ad avere un logo e il primo a diversificare firmando abbigliamento sportivo, interni e accessori.

La maison Pucci ha introdotto un tipo di tessuto leggero e stampato a colori vivaci che si è contraddistinto nel tempo pur evolvendosi e migliorandosi di continuo.

Questo volume presenta centinaia di fotografie, disegni e scatti dagli archivi privati.

Il testo di Vanessa Friedman contestualizza la produzione di Pucci e presenta la dinastia della famiglia. 

Peso: 5 Kg

 

Casa Editrice: Taschen
Lingua: italiano, spagnolo, portoghese
Mese di Uscita: 2010
Pagine: 416
 
 

Condividi

La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies

Potrebbero interessarti anche…